Ciao a tutti!!! Mi chiamo Francesca. Ho deciso di creare un blog con questo nome "Perle di follia" perchè? Me lo sto chiedendo anch'io....In realtà il motivo è molto semplice. Qui non troverete un argomento unico ma tanti e molto diversi fra di loro. Dalla mia passione per il make-up (grande passione....), a racconti sia miei che di altre persone a di tutto un pò. Un blog nonsense perchè la vita deve essere così...un pò folle, un pò particolare e piena di quella curiosità che dà la voglia di guardarci in giro a 360°.

Vi lascio con una frase di una ragazza di nome Roberta
" Non potendo aggiungere giorni alla vita,
diamo vita ai giorni"...
e io aggiungo, con un pizzico di pazzia......



Tutti i prodotti, da me, recensiti, sono stati personalmente acquistati e rispecchiano
solo la mia opinione personale.

domenica 6 febbraio 2011

La "donna" che è in me...

"Cara Francesca, eccoti dei soldi per poterti comprare un bel vestito femminile!"
Panico.
Perchè?! Non è abbastanza femminile la maglietta che ho comprato del Fronte di Liberazione dei Nani da Giardino?
Dallo sguardo dei miei genitori capisco che il logo con il nano non gli piace proprio tanto.
Strano però....!
Sono stata due ore in libreria, l'altra sera, e volevo farmi un bel regalo culturale poi sono arrivata ad un bivio:"Libro sulla bimba suicida o maglietta con il nano?"
Inutile a dirsi, dopo 5 minuti, il gentile capo d'abbigliamento è mio. 
Dopo 15, lo mostro soddisfatta a mia madre e dopo 30 mi dà i soldi per comprarmi qualcosa da donna.
Ma perchè, dico io?! 
Eppure il mio guardaroba non è così brutto. 
Dieci pantaloni uguali della Benetton. 
Sono tutti a sigaretta  e tutti neri. Mi stanno proprio bene. 
Ah, si, ce n'è uno grigio.Un regalo di mia sorella. Più qualche jeans comodo, t-shirt a stuffo e gonne....?! Forse ne ho vista una l'altro giorno!
E va bene, mi andrò a comprare qualcosa che possa mettere in risalto questo mio fascino tanto nascosto.
Cammina cammina, giungo al primo negozio.
Che cosettine carine e sfiziose! Mmm....quasi quasi entro.
Qui sì che ci sono cose da donnina. 
Mi ricordano il look che seguivo quando ero piccola.
Che bel vestitino tutto colorato e brioso, quasi sexy...
Si, lo voglio!
Allora, vediamo...taglia 38...40...42 e ....basta?!
Come basta?! E la mia dignitosa taglia 44?!
Va bene che è da un pò che non vado per negozi ma una volta, esisteva.....
In quel negozio, non c'è.
Avvilita esco ma sono in preda a crisi.
Tre anni fa ho avuto la taglia 40 per 6 splendidi mesi.
Provo ad andare al mercato, forse lì trovo qualcosa per umani.
20  minuti per parcheggiare, 10 per iniziare il giretto alla "Pretty woman" e 5 per correre in macchina perchè il tempo, improvvisamente, è diventato così brutto che comincia a piovere in modo folle.
Appena torno a casa, il cielo si è schiarito. Aaaaaaargh....
Idea! Centro commerciale!
Se riprende a piovere, sono difesa da tutto.
Conoscendo la mia fortuna, ci sarà un terremoto ma, stoica, mi butto, affronto il mio destino e...trovo un bel completo gonna e camicetta.
Una via di mezzo tra il mio essere "straziante" e l'essere "elegante" che vorrebbero i miei.
Torno a casa con il trofeo. Vado in stanza, metto il vestito.
Separo il sopracciglio unico che mi si è formato, nelle ultime settimane, con tanta devozione ed elimino  i due baffi alla Gengis Khan che ho intorno alla bocca.
Mi mostro al mio pubblico affettuoso che, con amore, mi guarda fino a quando sento la voce di mia madre che dice:
"Francy, sei cresciuta.
Ecco la donna che è in te."


Francesca Primavera Negri (2004)

4 commenti:

  1. non so se ridere o commuovermi..... :)

    RispondiElimina
  2. Ridiiiiiiiii, la vita è fatta per questo!!!!

    RispondiElimina
  3. Queste so soddisfazioni!!!! ^_^ Benvenuta nel pazzo mondo dei blogger....Baciotti!

    Marilù

    RispondiElimina
  4. Sono una blogger...uaoooooooooo, mi sento onorata!!!

    RispondiElimina